Francesco in Colombia. Quale rivoluzione dalla visita alla chiesa più conservatrice dell’America Latina? Speciale di Morsolin per Faro di Roma

francisco

VATICAN CITY, VATICAN – MARCH 27: Pope Francis waves to the crowd as he drives around St Peter’s Square ahead of his first weekly general audience as pope on March 27, 2013 in Vatican City, Vatican. Pope Francis held his weekly general audience in St Peter’s Square today (Photo by Christopher Furlong/Getty Images)

Accogliendo l’invito del presidente della Repubblica e dei vescovi colombiani, Papa Francesco compirà un viaggio apostolico in Colombia dal 6 all’11 settembre 2017, visitando le città di Bogotá, Villavicencio, Medellín e Cartagena. Contemporaneamente all’annuncio da parte della Sala Stampa Vaticana si è tenuta a Bogotà una conferenza stampa sul viaggio alla quale hanno preso parte il nunzio in Colombia, monsignor Ettore Balestrero, il presidente della Colombia, Juan Manuel Santos, il presidente della Conferenza episcopale colombiana, monsignor Luis Augusto Castro Quiroga e l’arcivescovo di Bogotá, il cardinale Rubén Salazar.

Tutte le televisioni e radio nazionali danno immediatamente la notizia che fa esplodere l’entusiasmo collettivo di un’intera nazione, considerando che l’80% dei colombiani si definisce cattolico. Dal giugno 2016 tutti i colombiani aspettavano con ansia questo storico annuncio, sempre posticipato anche dopo il fallimentare referendum per la pace del 2 ottobre dove addirittura la Conferenza Episcopale Colombiana ha scelto la neutralità in controtendenza al forte messaggio di Papa Francesco, posizione aspramente criticata da Andrea Riccardi, politologo, ex ministro della cooperazione internazionale e leader di Sant’Egidio (che sta svolgendo un’importantissima azione diplomatica nella mediazione con Esercito di Liberazione Nazionale ELN dopo gli storici risultati della pacificazione in Mozambico), anche nel suo editoriale del Corriere della Sera del 6 ottobre 2016-  ma anche da vari professori dell’Università Pontificia Javeriana di Bogotà che definiscono l’episcopato colombiano come la Chiesa più conservatrice di tutta l’America Latina.

Il processo di pace tra guerriglia e Farc aveva avuto inizio quattro anni fa, dopo quasi mezzo secolo di guerra civile. Approvato il 25 agosto 2016, è stato poi sottoposto a referendum popolare il 2 ottobre quando a sorpresa aveva prevalso il no per appena 50mila schede. Successivamente l’accordo era stato rivisto e corretto in particolare sulle restrizioni della libertà per i condannati e sui risarcimenti per i familiari delle vittime. L’approvazione parlamentare è arrivata all’inizio di dicembre dell’anno scorso, in tempo perché il presidente Santos potesse andare a Oslo a ritirare il Nobel per la Pace, tutto un percorso costantemente aggiornato da FarodiRoma, network giornalistico che ha maggiormente documentato questo processo di pacificazione.

Entusiasmo parte dal Presidente e Premio Nobel di pace Manuel Santos

Durante la conferenza stampa nel Palazzo Presidenziale di Narino, è stato svelato il logo della visita e il motto “Facciamo il primo passo”. In un comunicato, si sottolinea che questa visita è un invito a tutti i colombiani a fare il primo passo per costruire la pace con l’aiuto di Papa Francesco “missionario di riconciliazione”. Il presidente della Repubblica Juan Manuel Santos ha riassunto il benvenuto al Papa Francesco che “ viene ad appoggiare la costruzione della pace. E’ un messaggero di amore e di fede, edifica ponti e non muri, proprio quello che serve a Colombia. Il Papa arriva in un momento unico per invitarci alla riconciliazione e all’incontro come società”.

CONTINUA A LEGGERE:

http://www.farodiroma.it/2017/03/10/quale-rivoluzione-scatenera-la-visita-colombia-papa-francesco-nella-chiesa-piu-conservatrice-dellamerica-latina-c-morsolin/

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s