Colombia: Si riapre lo scenario per una pace possibile, ma bisogna far presto – di C. Morsolin per Faro di Roma

co disegno niños 12 feb 2015

In Colombia la società civile tenta di reagire dopo i fallimentari risultati del referendum di domenica scorsa. Al quesito: «Sostieni l’accordo finale per terminare il conflitto e per la costruzione di una pace stabile e permanente» i no sono stati il 50,21% e hanno superato i sì di appena 55mila voti.

All’Universita’ Nazionale UNAL di Bogota’ l’analista César Rodríguez Garavito, direttore del Centro di Ricerca, alunno di Boaventura de Souza sottolinea che  «Nel referendum ha vinto la paura. Chi ha visto la guerra solo in tv ha deciso per chi l’ha vissuta sulla propria pelle. Bisognerà sedersi di nuovo a un tavolo e rinegoziare gli accordi. Ma stavolta andranno inclusi i rappresentati del no, che prima non c’erano. Servirà un appoggio più ampio possibile alla nuova intesa.

Devono essere rapidi, non c’è molto tempo. Tutto il processo non può durare più di 6 mesi (il primo fu di 44 mesi, ndr). A maggio 2017 ci saranno alcune elezioni, poi inizierà la campagna per le presidenziali. Lo scontro politico può far naufragare tutto», spiega Garavito in una interessante intervista a La Stampa.

Addirittura il professore di scienze politiche dell’UNAL Carlos Medina Gallego sostiene che “il NO ha di nuovo rivitimizzato e violato le vittime, ha voltato le spalle agli sforzi e alla mobilitazione delle organizzazioni di vittime”.

Parallelamente migliaia di giovani universitari dell’Universita’ Nazionale ma anche dell’ Universita’ Distrital (pubblica) hanno marciato per la carrera septima gridando la necessita’ di andare avanti negli accordi di pace.

Continua a leggere:

Colombia. Si riapre lo scenario per una pace possibile, ma bisogna far presto (di Cristiano Morsolin)

 

 

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s