Incidenza politica in Europa e Movimenti dei bambini/e e adolescenti lavoratori NATS – COMPARAZIONE TRA LE BUONE PRATICHE DELLA SOCIETA’ CIVILE IN ITALIA E IN GERMANIA (2002-2006) – Interventi esclusivi di Alejandro Cussianovich, Nandana Reddy, Mandred Liebel, Teresa Tagliaventi, nuovo paper di Morsolin pubblicato con il sostegno del CIPSI

Cipsi_lettering

“Credo sia una memoria necessaria degli eventi internazionali nell’arco di un periodo importante di mobilitazione fino al 2006. Ho l’impressione che sia utile non solo come resoconto storico, ma anche per coloro che vogliono analizzare la lotta collettiva e l’elaborazione di un pensiero critico sull’infanzia e sull’adolescenza che sta crescendo a livello mondiale” commenta Alejandro Cussianovich, esperto a livello mondiale di infanzia e adolescenza e docente dell’Universita’ San Marcos di Lima, nel prologo del paper “Incidenza politica in Europa e Movimenti dei bambini/e e adolescenti lavoratori NATS – COMPARAZIONE TRA LE BUONE PRATICHE DELLA SOCIETA’ CIVILE IN ITALIA E IN GERMANIA  (2002-2006) – Interventi esclusivi di Alejandro Cussianovich, Nandana Reddy, Mandred Liebel, Teresa Tagliaventi”, pubblicato da Cristiano Morsolin con il sostegno del CIPSI, coordinamento nazionale di 30 ONG, nato nel 1985.

Questo paper offre una panoramica generale delle reti della societa’ civile dell’Italia (Italianats) e della Germania(Pronats) nell’arco temporale compreso tra 2002 e 2006, raccogliendo molti testi e dichiarazioni oggi non on-line, la testimonianza di buone pratiche di accompagnamento politico e advocacy del protagonismo infantile che sono parte della storia del paradigma controcorrente per la promozione di nuove culture dell’infanzia sia al Nord che al Sud del Mondo, aprendo nuove frontiere non-eurocentriche pur tra mille difficolta’ e contraddizioni, elaborando collettivamente – tra ONG, centrali del commercio equo, mondo accademico, politici e parlamenti – un pensiero critico al plurale, un patrimonio che deve essere riconosciuto, valorizzato e non dimenticato.

”E’ venuto il momento di iniziare a chiamare le cose con il loro nome, e non parlare piu’ di lavoro minorile quando trattiamo di sfruttamento della prostituzione, pedopornografia e bambini soldato, veri e propri crimini questi contro l’umanita’. Se vogliamo combattere e cambiare veramente l’approccio a quello che e’ un problema di dimensioni mondiali, dobbiamo sgombrare il campo dalle generalizzazioni che finora non hanno consentito di affrontare la questione in modo efficace.

E’ necessario fare una seria e approfondita analisi su quello che e’ un fenomeno globalizzato e altamente diversificato. Il lavoro minorile non appartiene solo ai paesi poveri del Sud del mondo, ma e’ presente, seppure in forme diverse, anche in Italia e in Europa’. Parlamento e Governo hanno il compito di indicare un piano d’azione, che affronti finalmente questo problema in un’ottica meno provinciale e piu’ globale”.

E’ quanto sosteneva l’onorevole Marida Bolognesi (Democratici di Sinistra Ds-Ulivo e membro della Commissione Bicamerale per l’Infanzia), in occasione del dibattito parlamentare del 30 gennaio 2003; allora la Camera dei Deputati ha votato quasi all’unanimità (ben 340 adesioni di entrambe gli schieramenti) una innovativa risoluzione impegnando il Governo italiano ad “avviare contatti con le Organizzazioni di bambini e adolescenti lavoratori presenti in molti Paesi del mondo, per prendere in considerazione le loro esperienze e sostenerne progetti ed iniziative”.

In questo percorso di incidenza politica, questo dossier approfondisce anche il lavoro svolto da varie ONG aderanti al coordinamento nazionale CIPSI come NATs-Per (Treviso), Solidarieta’ con l’America Latina SAL (Roma), Noi Ragazzi del Mondo Ainram-Capodarco e Terre Madri (Roma), senza dimenticare altre importanti realta’ impegnate a promouvere i movimenti NATs come Mlal-progetto mondo (Verona), Associazione NATs (Bologna) e Little Hands (Cantu’).

Si ringrazia Guido Barbera e Nicola Perrone della Direzione CIPSI, per il sostegno all’elaborazione e diffusione di questo paper.

CONTINUA A LEGGERE :

http://cipsi.it/11138-2/

Scarica il paper completo in PDF :

http://cipsi.it/wp-content/uploads/2016/03/DEF_Incidenza-politica-in-Europa_Febbraio-2016.pdf

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s