Uscito il n. 1-2016 della rivista Solidarietà internazionale by Cipsi con articolo di Morsolin sul Messico

cipsi-01-2016

È uscito il n. 1 della rivista Solidarietà internazionale.

IN QUESTO NUMERO:

Editoriale: Due cose tra noi

… Ne è nato questo nuovo progetto di Solidarietà internazionale. Con la collaborazione non solo del Cipsi e delle associazioni che ne fanno parte, ma anche di ARCS Culture Solidali, AOI Solidarietà e Cooperazione Internazionale, CILAP – Collegamento Italiano Lotta alla Povertà, l’iniziativa internazionaleDIP Dichiariamo Illegale la Povertà, e CICMA – Comitato Italiano Contratto Mondiale sull’Acqua. Ci ripresentiamo così, pur se con qualche cerotto, ai nostri lettori. Anche sperando di allargare il numero degli abbonati, in modo da coprire i costi vivi della rivista. … La nostra piccola carovana riprende il suo cammino. Sarà necessario l’impegno e la vigilanza di tutti, nessuno escluso. Se ognuno di noi sarà capace di fare la sua parte, ce la faremo nonostante le difficoltà. Diamoci reciprocamente una mano e ce la faremo. Il viaggio, anche se faticoso, sarà, ancora una volta,  bellissimo.

La copertina – Palestina: immagini, storie, volti.

La spianata delle Moschee, di Eugenio Melandri

Terra “promessa” e pulizia etnica, di Eugenio Melandri

Muri Checkpoint e colonie, di Eugenio Melandri

I bambini, le donne, le storie, di Eugenio Melandri

Marwan Barghouti, di Eugenio Melandri

Campi profughi e città progioni, di Eugenio Melandri

Banning Poverty 2018 – Campagna “Dichiariamo illegale la povertà” 1/5 a cura di Riccardo Petrella e Nicola Perrone.

Un mondo da ri-costruire. Dopo la COP21 e l’Agenda mondiale 2000-2015. Introduzione. La devastazione sociale e ecologica continua. La rivolta (e le alternative) anche. Prima parte. Le cause strutturali della devastazione. Seconda parte. Le priorità di azione. Reinventare il valore della vita. In questo dossier un articolo di aggiornamento sulla campagna Stop STOP TTIP di Alberto Zoratti, un comunicato stampa di “Via Campesina” contro la mercificazione e la privatizzazione della terra e del cibo, che è una priorità dell’iniziativa “Dichiariamo Illegale la Povertà”.

Quando i narcos utilizzano i bambini soldato di Cristiano Morsolin. 

In Messico il 2016 è iniziato con l’ennesimo assassinio: la sindaca antimafia Gisela Mota. L’infanzia utilizzata dalle mafie è un argomento scomodo e invisibile. Parla Carlos Cruz, di Cauce Ciudadano e Escuela Latinoamericana de Actoria Social Juvenil, che si batte a Città del Messico contro la violenza dei narcos che si diffonde tra i giovani.

CONTINUA A LEGGERE:

Uscito il n. 1-2016 di Solidarietà internazionale…

 

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s