I popoli indigeni, chiave per la pace in Colombia, articolo di Morsolin per UNIMONDO-One World

co nuevo mural bogota 2015

Un carnevale di colori è sfilato per il centro storico di Bogotà domenica 9 agosto, con 180 artisti e carri allegorici che hanno mostrato il volto pluriculturale della capitale colombiana in occasione del suo 477 compleanno di nascita. Il carro allegorico di Bosa ha scelto il tema dell’acqua con lo slogan “l’acqua vale più dell’oro”, per rivendicare un diritto negato in una zona periferica del sud spesso vittima di inondazioni.

Quello della zona “Puente Aranda” fa ballare con percussioni e musica rap giovanile. Il carro del festival “Negros y Blancos” proviene da Pasto (frontiera con Ecuador) dove la cultura quechua-contadina ricorda il cuore indigeno di questi popoli.

Debito storico ed esclusione dei popoli indigeni

Anche i popoli indigeni si sono radunati a Bogotà, sono 18.000 rappresentanti di 32 popoli (su un totale di 102 gruppi etnici a livello nazionale), che hanno celebrato la Giornata Mondiale dei Popoli indigeni, con i colori e le tradizioni dei popoli Mhuysqa, Ambika Pijao, Kichwa, Inga Katio, Embera, Wayuu, Arhuaco, Kankuamos, Coreguaje.

È una data triste, dove i popoli indigeni continuano a subire le conseguenze e i danni del conflitto armato che si trascina da 60 anni, sradicati dalle loro terre ancestrali, vittime del desplazamiento forzato, l’espulsione a causa della guerra.

CONTINUA A LEGGERE:

http://www.unimondo.org/Notizie/Colombia-i-popoli-indigeni-chiave-per-la-pace-152259

co marcha 9 april 2015

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s