Morsolin sul settimanale “Credere”. Missionari rapiti in Camerun: “COLPEVOLI” DI ESSERE AL SERVIZIO DEI PIÙ POVERI

credere copertina pasqua2014

Settimanale “Credere” n. 16 – 20 aprile 2014

di ANNA POZZI, in collaborazione con Cristiano Morsolin

Sono i mesi più difficili, questi, nella regione dell’Estremo Nord del Camerun. È quando la stagione secca dà il suo ultimo colpo di coda, svuota i granai e asseta uomini e animali. Salgono i gradi – 45, 46, talvolta 48 – e un po’ alla volta anche l’umidità. È il tempo delle vacche magre – e non solo in senso figurato – che fa sospirare il primo violento temporale liberatorio.

Don Gianantonio Allegri e don Giampaolo Marta sono ormai avvezzi a questo clima ostico. Ma non all’insensata violenza che li ha trasformati in vittime innocenti dell’ennesimo crudele rapimento. I due fidei donum di Vicenza sono stati, infatti, sequestrati – insieme a una suora canadese ottantenne Gilberte Bussier – nella notte tra il 4 e il 5 aprile. Probabilmente da uomini del gruppo terroristico nigeriano, di matrice islamista, Boko Haram.

Avevano fatto una scelta per i più poveri, don Gianpaolo e don Gianantonio, rispettivamente 47 e 57 anni; si sono ritrovati dentro un gioco di potere più grande di loro e della “loro” gente. Un gioco perverso e nefasto, in cui si mischiano fondamentalismo islamista, mire di potere e banditismo. Senza frontiere.

Boko Haram – che ha la sua roccaforte nella vicina città nigeriana di Maiduguri – è un insieme composito di gruppi e gruppuscoli, che contestato le istituzioni nigeriane e rapiscono stranieri in Camerun, che attaccano chiese e scuole in vari Stati della Nigeria e rendono insicura la vita della gente e degli stranieri anche oltre la frontiera camerunese.

CONTINUA A LEGGERE:

http://www.credere.it/n.-16-2014/sommario.html

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s